SCHEDA INFESTANTE

Descrizione

 

Adulto di colore giallastro, con pronoto intero. Caratterizzato da due macchie longitudinali scure e con ali regolarmente sviluppate in entrambi i sessi e che coprono quasi tutto l'addome. Dimensioni: mm 10-15 di lunghezza. Distribuzione geograficaLa blattella, originaria del Vecchio Mondo e probabilmente dell'Africa, é ampiamente diffusa e pertanto cosmopolita. In Italia é, fra i blattodei, la specie che si riscontra con maggior frequenza.

Questa blatta presenta ali in entrambi i sessi; esse sono ben sviluppate ma vengono utilizzate solo se la blatta viene disturbata o nel caso di salti e/o cadute dall'alto. È onnivora e la sua vita mediamente si aggira attorno alle 30 settimane. La Blatta germanica è molto prolifica: una femmina nel suo completo ciclo vitale produce fino a 8 ooteche contenenti dalle 30 alle 40 uova che si schiudono in circa 20 giorni. In questo modo in poche decine di giorni una femmina è in grado di dar vita ad una colonia di centinaia di individui. È uno scarafaggio molto attivo, scattante e rapido nei movimenti ed è dotato di ventose che gli permettono di muoversi anche sui muri o sul soffitto. Reagisce in modo pronto agli stimoli esterni anche a quelli acustici. Come la maggioranza delle blatte, questa specie è lucifuga: non ama cioè l'esposizione alla luce, per cui svolge le sue attività preferibilmente di notte, o comunque in situazioni scarsamente illuminate.

BLATTELLA GERMANICA
(Blattella fochista,
Volg. in Sicilia "mangiapane")

Ordine "Blattoidei"

Substrati attaccati e danni

 

Particolare e caratteristica è la necessità di questo scarafaggio di rifugiarsi in fessure che permettano di sentire il contatto con la parte dorsale del corpo (tigmotattismo). Altra necessità per la blatta germanica è la presenza di cibo, di conseguenza è usuale trovarla in bar, ristoranti, magazzini di derrate, ma molto frequentemente anche nelle abitazioni, in punti umidi e caldi (per questo chiamata blatta fuochista) come ad esempio tinelli, spazi dietro e sotto frigoriferi o lavatrici, bagni.

La blattella frequenta, come la Blatta orientalis, abitazioni civili, ospedali, cucine, mense, bar, ristoranti, pizzerie, depositi di derrate alimentari e laboratori per la preparazione di alimenti. Essa vive anche in luoghi luridi come i tombini delle fognature, le condotte di scarico, i depositi di immondizie ecc. Tutto questo fa comprendere quanto immondo sia l'insetto ed elevata la sua pericolosità per l'igiene degli ambienti e degli alimenti e, conseguentemente, per la salute umana. All'interno delle case giunge quasi sempre dall'esterno, soprattutto se nelle vicinanze si trovano focolai d'infestazione. Molte volte si introduce attraverso canne fumarie che raccolgono vapori provenienti da cucine e altri luoghi di preparazione di alimenti presenti nello stesso palazzo.Il suo regime alimentare é molto vario potendo nutrirsi dei più svariati substrati. Nell'interno dei bar, ovviamente in quelli con scarsa pulizia, si introduce nel contenitore dei resti del caffé, di cui si nutre, tanto che l'insetto é conosciuto anche come "blattella o mosca del caffé".

Come distinguere i principali tipi di Blatte?
Osservate la Tabella Confronto!

Copyright 2019 by Italrat s.r.l. - Tutti i diritti sono riservati

  • Facebook Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • YouTube Social  Icon
Tipi-di-blatte.jpg